Accademia Nazionale dei Lincei
Palazzo Corsini - Via della Lungara, 10 - 00165 ROMA - tel. (39) 06 680271 - Fax (39) 06 6893616
E-mail: segreteria@lincei.it - Posta Elettronica Certificata


Biblioteca dell'Accademia dei Lincei e Corsiniana - Sottoscrizione dei primi Lincei con firma di Galieo Galilei
 

Home > CENTRO LINCEO > LINEE DI RICERCA







LINEE DI RICERCA



LINEE DI ATTIVITÀ SCIENTIFICA

Il Centro è nato per favorire l'interazione tra discipline e aree disciplinari diverse, presenti all'interno dell'Accademia ed è aperto a proposte provenienti dai consoci e dai professori distaccati. A fini esemplificativi, si indicano alcune linee di ricerca sulle quali il Centro ha iniziato ad operare o ha intenzione di operare in futuro.

BIOMEDICINA

  • Per la complessità delle sue implicazioni in ambito giuridico, economico, demografico, sociale, la ricerca biomedica si avvantaggia di una stretta interazione tra hard sciences e humanities specie per quanto concerne la decodificazione del suo impatto sulla società. Il Centro intende favorire l’azione interdisciplinare su tematiche di ricerca di base e/o finalizzata all’approfondimento delle conoscenze biomediche e delle terapie. A titolo di esempio si riportano tematiche di ricerca quali cellule staminali e rigenerazione tissutale, editing del genoma umano, medicina di precisione.

ECONOMIA, DEMOGRAFIA, SCIENZE DELLA POLITICA
  • I flussi migratori internazionali costituiscono un problema che può solo essere affrontato da un insieme di competenze scientifiche: economia, demografia, politologia, storia, culture letterarie, ma anche medicina, ingegneria delle comunicazioni, analisi matematica dei sistemi complessi e così via. Un argomento eminentemente interdisciplinare è quello del potere, che ha dimensioni giuridiche (il potere legale dello Stato), economiche, sociologiche, culturali in senso lato (si pensi al concetto gramsciano di egemonia) ma coinvolge anche le scienze fisiche e naturali (per fare solo un esempio, si pensi al problema degli armamenti).

MATEMATICA
  • Si segnalano le seguenti linee di ricerca, fra loro interconnesse:
    • "big data" (analisi di grandi masse di dati con metodi statistici, geometrici e topologici);
    • biomedicina (analisi di immagini biomediche; struttura delle proteine; modelli matematici di epidemiologia, chemiotassi e crescita tumorale, morfogenesi);
    • dinamica di popolazioni e scienze sociali (modelli matematici di comportamenti collettivi e di fenomeni sociali);
    • economia (modelli matematici di finanza; sviluppo e pianificazione territoriale, economia politica; crittografia e sicurezza informatica);
    • dinamica delle reti (reti sociali, formazione e diffusione di informazioni e opinioni; reti fisiche, problemi di traffico e ottimizzazione);
    • conservazione e restauro del patrimonio culturale (modelli matematici di formazione e propagazione del danno, problemi di controllo).

CHIMICA
  • La Chimica rappresenta una disciplina centrale, con punti di contatto con scienze di base come la biochimica, le nanoscienze, la biologia sintetica e molecolare, la fisica e la materia condensata o scienze più applicate come l’agricoltura, le biotecnologie, l’energia, l’ecologia, l’ambiente, la genetica, le tecnologie informatiche, i materiali e medicina. Future linee di ricerca interdisciplinare potrebbero includere:
    1. Interfaccia chimica-biologia: studio di nuovi sistemi molecolari con applicazioni biologiche;
    2. Interfaccia chimica-fisica-materiali: sintesi e proprietà di nuovi materiali per l’ottica e la fotonica;
    3. Interfaccia chimica-arte: chimica nel restauro e la conservazione di beni culturali.

DISCIPLINE UMANISTICHE
  • Hanno carattere interdisciplinare temi di ricerca della cui complessità si può dar conto esaurientemente solo attingendo apposita strumentazione da settori disciplinari diversi. Per esempio, l’edizione e l’esegesi di testi antichi come quelli volgari delle Origini richiede quanto meno competenze filologiche, linguistiche, paleografiche e storiche. Si dovranno privilegiare ricerche propriamente interdisciplinari, dunque condotte da un ricercatore che collabori con altri ricercatori afferenti a discipline diverse.

TECNOLOGIE PER L'ARCHEOLOGIA
  • Nel campo dell’archeologia, e tenendo sempre nel dovuto conto che il fine principale resta la conoscenza storica, una notevole integrazione delle conoscenze, anche ai fini della valorizzazione, può essere attuata con una stretta sinergia tra la ricerca storico-archeologica e la tecnologia dell’informazione e della comunicazione (ricostruzioni virtuali, tecnologie per la visualizzazione interattiva a supporto della visita dei siti turistici, dei musei e dei monumenti), utilizzando gli strumenti offerti dall’informatica e dalle tecnologie della visione e della multimedialità. Risultano importanti per l’ampio sviluppo dell’archeologia ambientale, dell’archeologia del paesaggio, dell’archeologia dell’architettura, le metodologie non distruttive per l’analisi dei dati archeologici con il supporto dei GIS, della geofisica, del telerilevamento e della fotogrammetria aerea e terrestre.





  • [ Indietro ]


  M E N U






 



© Accademia Nazionale dei Lincei
Palazzo Corsini - Via della Lungara, 10 - 00165 ROMA - tel. (39) 06 680271 - Fax (39) 06 6893616
E-mail: segreteria@lincei.it - Posta Elettronica Certificata